Triconza Vini - Benvenuti

L’Azienda

italianflag  englishflag

L’Azienda

STORIA
Grazie all’esperienza quarantennale e capacità riconosciute in ambito nazionale nel settore vitivinicolo, in quanto Enologi e titolari di un laboratorio di analisi e consulenza enologica, situato ad Orta Nova (Fg), il Centro Enologico Dauno, nasce l’azienda Triconza.

L’AZIENDA
Cultura, storia, tradizioni e antichi sapori: tutto questo è Triconza; una giovane azienda che nasce con l’ambizione di diventare referente sull’intero territorio nazionale per vendita di vini e tutto ciò che deriva dalla trasformazione dell’uva. Spirito innovativo e rispetto della tradizione territoriale, sono un impegno assiduo e costante, che non solo vuole onorare la stessa azienda, ma anche salvaguardare un vero patrimonio di cultura, gusto, stile e storia che sono la vera essenza di questa realtà.
La produzione di tutti i prodotti è curata dall’Enologo Luigi Di Conza titolare del Centro Enologico Dauno, padre del titolare dell’azienda Triconza.

LOCALIZZAZIONE
Siamo ubicati in Puglia in provincia di Foggia, ad Orta Nova, “la Città del Vino”, nel territorio dei Cinque Reali Siti, conosciuto per I’elevata concentrazione di vigneti, che si sono sviluppati, grazie alle favorevoli condizioni climatiche e territoriali, che conferiscono ai nostri vini un contenuto esuberante, dal nobile quadro tannico e dal perfetto equilibrio tra componente acido organico, grado alcolico e valore polifenolico. La Puglia è terra di antiche tradizioni vinicole.
Le pianure pugliesi sono state un santuario per la vite, sin dai tempi dei Greci e dei Fenici.
Omero parlava di questa regione, come un luogo di “eterna primavera” e sono state le condizioni climatiche a favorire una ricchezza e varietà di vini raffinati. La coltivazione della vite era già praticata dai tempi della colonizzazione greca nell’VIII secolo avanti Cristo. Dopo, al tempo dei romani, i vini pugliesi ebbero il loro momento di massimo splendore fino a quando il declino dell’impero romano di occidente segnò anche il regresso dell’enologia pugliese.
Dal secolo XVII vi fu una rinascita della viticoltura, con il ritorno di vigneti autoctoni, che vennero però poi completamente rovinati dalla fillossera sul finire del secolo XIX. Con i reimpianti che seguirono si preferì privilegiare la quantità della produzione alla qualità. Oggi la Puglia è una delle regioni italiane che produce più vino. Anche se ancora molto del vino pugliese viene utilizzato come vino da taglio per rafforzare vini più deboli. Fino a poco tempo fa quando si parlava della Puglia, si utilizzava spesso il termine di “Cantina d’Europa”, ultimamente molteplici produttori, come noi, stanno investendo nella qualità, specialmente nel campo dei vini rossi e rosati dove non mancano pregevoli esempi. Il quadro vinicolo pugliese è dominato dai vitigni a bacca rossa, tra cui ricordiamo i vitigni autoctoni, Primitivo, il cui nome deriva dalla velocità con cui matura e Nero di Troia, da cui nascono rossi corposi che si possono accompagnare con piatti di carne e selvaggina.
La Puglia è collocata nel tacco dello stivale della penisola italiana. Questa regione costiera, la settima in ordine di grandezza, ha più vigneti di tutte le altre regioni italiane, dopo la Sicilia. In termini di produzione, è il produttore guida del paese.

 

The Company

HISTORY
After a forty years experience in the wine industry, as winemakers and holders of a wine analysis laboratory named Centro Enologico Dauno, located in Orta Nova (FG), Triconza Wines was founded.

THE COMPANY
Culture, history, traditions and traditional flavors: this is Triconza Wines; a young company which want to become a referent for sales of wines in Italian territory. Innovative spirit and respect for local traditions are a regular and consistent effort of Triconza Wines. The winemaker Luigi Di Conza, the company owner’s father, cares for the production of all the products with his great experience.

LOCATION
We are in Apulia, in Orta Nova (FG), “The Wine City”, in Cinque Reali Siti territory, with a high concentration of vineyards. The climatic and geographical conditions give to our wines a perfect equilibrium between organic acid, alcohol and polyphenolic value. Apulia is an area of ancient wine traditions. Homer spoke of this area as a place of ‘eternal spring’. In Apulia the vine growing is practiced since the greek colonization times in the eighth century BC. Later, in Roman times, the Apulian wines had their great splendor until the decline of the Roman Empire of the West determined the retrogression of Apulian enology. From the XVII century the viticulture regenerated, but at the end of XIX century it was destroyed by fillossera. Today Apulia is one of the Italian regions with the biggest production of wines. Until a short time ago, Apulia was called “Cellar of Europe” and lately a lot of producers, like us, are investing in quality, above all in red and rose wines. This region is full of red grapes: Primitivo, whose name derives from its maturation speed, and Nero di Troia, which creates full-bodied red wines. Apulia is in the boot heel of the Italian peninsula. This coastal region has the most vineyards of all the Italian regions, after Sicily, but it is the main producer of the country.

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni | Chiudi